La produzione con la tecnica a velo

E’ tra i più raffinati sistemi decorativi artigianali utilizzati dalle manifatture nel corso dell’ottocento e si distingue per la tamponatura a velo o a merletto.

Il procedimento consiste nel timbrare la superfice ceramica con un tampone costituito da pezzi di stoffa o cotone, che servono da cuscinetto assorbente del colore. La loro dimensione varia in funzione alla grandezza del decoro che si vuole realizzare.

Il tampone è rivestito con tulle. merletto o pizzo ricamato i cui lembi sono legati tra loro al di sotto del piatto. La trama o il ricamo servono da cliché mentre il tampone viene imbevuto nel colore posto in un apposito recipiente.

Il motivo così realizzato viene poi arricchito con disegni di vario tipo a pennello a pennello.

La Ceramica Pera ha prodotto questo modello di disegno, come gli altri sopra descritti, probabilmente fino al 1930.